Regione Abruzzo Ordinanza n.50 del 30_04_2020

Sintesi riguardante l’addestramento

pag. 3 secondo comma

PRESO ATTO dell’art. 1,comma 1lettera f) del citato DPCM 10 aprile 2020 che

vieta lo svolgimento dell’attività ludica o ricreativa all’aperto e consente lo svolgimento di attività motoria individualmente in prossimità della propria abitazione, purché nel rispetto della distanza di almeno un metro da ogni altra persona;

pag. 3 terzo comma

RAVVISATO CHE si debba individuare le tipologie di attività motoria consentite oltre che la circoscrizione delle aree nell’ambito delle quali le stesse possano essere svolte affinché non si determinino conseguenze negative per la tutela della salute;

pag. 3 sesto comma

RITENUTO CHE possa essere assentito ai proprietari residenti in regione Abruzzo di cani provvedere al loro allevamento e addestramento in ragione del fatto che tali attività vengono esperite all’aperto e nel pieno rispetto del distanziamento sociale; tali attività, in ragione del fatto che possono essere

esercitate esclusivamente  in aree autorizzate, in deroga alle

disposizioni di cui all’art. 1, comma 1, lettera a) del DPCM10 aprile 2020, potranno essere esperite fuori dai comuni di residenza, ma comunque all’interno della regione Abruzzo, purché espletate singolarmente e al massimo una volta al giorno con rientro alla propria abitazione;

pag, 4  1 comma lett. c

RITENUTO opportuno prevedere lo spostamento nell’ambito del solo territorio regionale, omissis…

  1. c) lo spostamento è consentito ad un massimo di due componenti del medesimo nucleo familiare e limitatamente ad una sola volta al giorno, con rientro nella medesima giornata nel posto da cui siè partiti.

                      ORDINA

pag. 5 p. 8

  1. che è consentito all’interno del territorio della regione Abruzzo l’allenamento e l’addestramento cani in aree autorizzate, senza il contattodiretto fra le persone, nel rispetto del distanziamento sociale e della normativa vigente, e comunque in totale sicurezza;

pag. 6 p.13

che sono consentiti gli spostamenti con autovetture con più di un passeggero, di cui uno seduto anche sul sedile anteriore, a condizione che il passeggero seduto sul sedile anteriore sia residente con il guidatore;

pag. 6 p. 16

che l’efficacia della presente ordinanza decorre dalla data di pubblicazione ed ha validità fino al 17 maggio 2020, salvo nuovo provvedimento;

pag. 6 p.17

la trasmissione al Presidente del Consiglio dei Ministri, al Ministro della Salute,

ai Prefetti territorialmente competenti e

al Dipartimento Protezione Civile regionale.

La presente ordinanza è pubblicata sul sito istituzionale della Regione. La pubblicazione ha valore di notifica individuale, a tutti gli effetti di legge.

Avverso la presente ordinanza è ammesso ricorso giurisdizionale innanzi al Tribunale Amministrativo Regionale nel termine di sessanta giorni dalla comunicazione, ovvero ricorso straordinario al Capo dello Stato entro il termine di giorni centoventi.

La presente ordinanza sarà pubblicata altresì sul Bollettino Ufficiale della Regione.

Scarica Regione Abruzzo Ordinanza n.50 del 30_04_2020 animali

Commenti chiusi